Miti sugli effetti collaterali della creatina per la crescita muscolare

Se hai mai messo piede su un pavimento di una stanza di peso, devi sentire i ragazzi che parlano più dei benefici della creatina per la crescita muscolare piuttosto che dei suoi effetti collaterali.

Forse stai anche pensando di sperimentare da solo. E nessuno dovrebbe mettere nulla nel proprio corpo senza prima pesarne i benefici e i rischi.

Ecco perché dovresti sapere cos’è la creatina, cosa fa e quali sono gli effetti collaterali.

Come dovresti prendere la creatina

Se si sceglie di utilizzare la creatina, utilizzarla come indicato sul pacco o come indicato dal medico, dal farmacista o da un altro operatore sanitario. Non usare più di questo prodotto di quanto raccomandato sull’etichetta. Dosi elevate possono causare effetti dannosi sul cuore, sui reni o sul fegato.

Alcuni atleti hanno utilizzato un “metodo di caricamento” di assunzione di creatina utilizzando dosi elevate per 2-5 giorni, seguite da dosi più piccole “di mantenimento”. Questo metodo è stato utilizzato dagli atleti che cercano un aumento a breve termine delle capacità atletiche, come prima di una competizione sportiva.

Un altro metodo di utilizzo prevede l’assunzione di dosi più piccole per un periodo di allenamento prolungato. Questo metodo è stato utilizzato da persone in cerca di resistenza per la formazione a lungo termine come il body building.

6 effetti collaterali irreali di creatina per la crescita muscolare

La creatina è uno degli integratori più popolari sul mercato. Sfortunatamente, ci sono molti miti e idee sbagliate sui suoi effetti collaterali e usi.

  • Mito 1: la creatina causa danni ai reni e al fegato.

Realtà: sono stati condotti numerosi studi condotti sulla supplementazione di creatina, tutti i quali hanno concluso che l’uso a lungo termine di creatina non sembra avere effetti collaterali negativi sul fegato o sui reni.

  • Mito 2: la creatina causa angoscia gastrointestinale.

Realtà: tutte le prove disponibili suggeriscono che la creatina è sicura da usare, sebbene possa causare qualche piccolo disagio gastrointestinale.

  • Mito 3: la creatina causa crampi e disidratazione.

Fatto: non ci sono dati che mostrano che la creatina causa crampi muscolari o disidratazione.

  • Mito 4: l’integrazione di creatina può causare la sindrome compartimentale.

Fatto: sebbene possa verificarsi un aumento transitorio della pressione a seguito di alte dosi di creatina, l’integrazione alle dosi raccomandate non induce la sindrome compartimentale.

  • Mito 5: l’integrazione di creatina causa rabdomiolisi.

Fatto: non ci sono prove dirette che l’integrazione di creatina promuova la rabdomiolisi.

  • Mito 6: la creatina porta all’aumento di peso.

Fatto: il carico di creatina può portare ad un aumento di peso iniziale dallo 0,8 al 2,9% del peso corporeo nei primi giorni a causa dell’ingresso di acqua nel muscolo; tuttavia, è meno probabile che si verifichi in seguito a un protocollo a basse dosi.

La creatina ha un profilo di sicurezza eccezionale

La creatina è attiva da oltre un secolo e oltre 500 studi supportano la sua sicurezza ed efficacia.

Fornisce anche molti benefici per i muscoli e le prestazioni, può migliorare i marcatori di salute e viene utilizzato in ambito medico per trattare una varietà di malattie.

Alla fine della giornata, la creatina è uno degli integratori più economici, efficaci e sicuri disponibili. Periodo. Ottieni informazioni più dettagliate cliccando sul banner qui sotto.

Miti sugli effetti collaterali della creatina per la crescita muscolare